Contattaci info@illabirinto.org |

Lettera aperta della Presidente

Lettera aperta della Presidente

Serena Franci

Negli anni di professione che ho svolto a Piombino sono state molte le soddisfazioni che ho tratto dal mio lavoro soprattutto legate al rapporto con i pazienti che mi ha arricchito sia di “mestiere” sia dal lato più prettamente personale.

Spesso però mi sono soffermata sulle difficoltà e il senso di isolamento rispetto alla comunità professionale, alle strutture, ai colleghi e alle altre figure coinvolte nel percorso di cura.

Riuscire a collaborare con gli psichiatri e i medici di base per la presa in carico del paziente a volte è stato complicato se non impossibile da attuare.

Tra psicologi e psicoterapeuti non c’erano collegamenti, se non basati sulle relazioni personali più fortuite che cercate, e questo impediva di poter dare risposte a chi mi si rivolgeva per un invio.

Oltre a questi aspetti legati alle mie esigenze professionali ho raccolto nel tempo molti punti critici connessi alle richieste espresse dai pazienti.

La mancanza di conoscenza di cosa è e cosa fa lo psicologo, di quali sono le differenze tra le varie figure professionali che si occupano del benessere mentale, a chi rivolgersi e per cosa, sono le domande che mi sono sentita rivolgere spesso.

Un primo impedimento a chiedere aiuto da parte di chi ne ha bisogno è rappresentato proprio da questo labirinto; apparentemente inestricabile visto dall’esterno. Non sapere quali sono i professionisti che operano nel territorio, quali sono le offerte del pubblico e del privato, quali i percorsi specialistici e quali i costi e i tempi necessari alla cura, obbliga ad affidarsi al “sentito dire” con tutte le approssimazioni del caso.

Rendere semplice, veloce e verificabile, da parte del cliente, la scelta del professionista più adatto alle proprie esigenze invece è un aspetto cruciale della buona riuscita dell’incontro tra domanda e offerta.

E’ ciò che può fare la differenza tra il chiedere aiuto e rinunciarvi, accettando come inevitabile il disagio o la sofferenza nella propria vita.

Da tutto ciò è nata l’idea di un grande contenitore nel quale potessero trovare risposta tutte queste esigenze.

Uno spazio all’avanguardia capace di creare un ponte tra la struttura pubblica e il mondo professionale che opera nel privato, da cui diffondere la cultura psicologica e la promozione del benessere, all’interno del quale trovare accoglienza per domande e approfondimenti anche in forma anonima e riservata.

Come ciò si sia poi realizzato è una storia incredibile e avvincente di incontri, scambi, contaminazioni teoriche e emotive, entusiasmanti sintonie e appassionanti distonie, persone che hanno contribuito a far germogliare il seme che ho l’onore di avere solo gettato.

Per tutto ciò rivolgo un profondo ringraziamento ai colleghi del Comitato Scientifico dell’associazione Il Labirinto: vi sarò sempre grata.

Do un caloroso benvenuto a tutti coloro che vorranno accompagnarci in questa magnifica avventura!

Serena Franci

About Serena Franci

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*